microspain

Come installare windows 10 pro

Come installare Windows 10: guida completa passo dopo passo

Non c'è dubbio che Windows 10 sia diventato il sistema operativo più utilizzato sulla maggior parte dei computer in tutto il mondo. Ed è che ogni giorno ci sono più utenti interessati a installare il sistema operativo Microsoft sui propri computer. Il fatto che possiamo aggiornare da versioni precedenti o utilizzare un'immagine di sistema rende facile per chiunque desideri installarlo sul proprio computer. Se stai pensando di provare il sistema operativo Microsoft, vuoi aggiornare da una versione precedente o reinstallare da zero, ecco tutto ciò che devi sapere per installare questa versione del sistema operativo.

Indice

Prima di tutto, quello che dobbiamo fare è verificare se la nostra attrezzatura soddisfa i requisiti necessari per installare il sistema. Se non li rispettiamo, dovremo valutare se possiamo aggiornare l'apparecchiatura per poter eseguire l'installazione senza problemi o pensare all'acquisto di un nuovo computer. Ma di tutto questo parleremo più avanti in questa guida completa che abbiamo preparato.

Dettagli importanti

Windows 10 è una delle versioni più importanti che il sistema operativo Microsoft abbia avuto. È presente in milioni di computer e c'è molto da sapere prima di tuffarsi a capofitto nel processo di installazione. Nei paragrafi seguenti parleremo dei motivi per installare questa edizione della piattaforma, dei requisiti di sistema che devi tenere in considerazione e delle diverse licenze tra cui puoi scegliere. Una volta terminata la lettura di queste sezioni sarai pronto per iniziare l'installazione.

Perché installare Windows 10 da zero?

Ci sono molte ragioni per cui potresti voler installare il sistema operativo da zero, ad esempio, nel caso in cui il tuo computer lo sia dando problemi e vuoi risolverlo attaccando la causa principale. Potrebbe anche essere che tu voglia averlo in un'altra partizione. O semplicemente, è possibile che fino ad ora l'avessi fatto altro sistema operativo e vuoi cambiarlo per tutti i vantaggi che offre e la sua elevata compatibilità.

Un motivo molto frequente per installarlo è quello molti computer desktop e portatili, in particolare i giochi, anche se vedrai questa tendenza in molti altri, arrivano senza Windows preinstallato in fabbrica. Ciò riduce il loro costo, poiché non devono pagare l'extra per la licenza. Grazie a questo, non solo potrai accedere a nuove apparecchiature a un costo inferiore, ma anche a quelle che ti interessano per i loro vantaggi, e magari non hanno il sistema operativo installato. È anche qualcosa da tenere in considerazione se si considera la possibilità di acquistare uno per pezzi. In breve, ti aprirà un nuovo campo di possibilità se stai pensando di acquistare un nuovo computer.

D'altra parte, come già saprai, Windows 10 ha numerosi vantaggi. Questo sistema operativo è completamente gratuito per gli utenti che dispongono di una licenza valida delle versioni 7 o 8.1. Inoltre, chi si aggiorna alla decima versione avrà liberare le seguenti versioni (se l'hardware del computer lo consente).

Inoltre, se non hai molto hardware, è un'ottima opzione, dato che consuma pochissime risorse del computer. Ha anche il tuo assistente virtuale (Cortana) ed è il primo sistema operativo multipiattaforma e multidispositivo. Cioè, funziona ugualmente bene su qualsiasi schermo (indipendentemente dalle dimensioni) e su qualsiasi dispositivo che lo esegue. Tutto sommato, Windows 10 è un ottimo sistema operativo che funziona abbastanza bene con la maggior parte dei dispositivi, specialmente se installato da zero. Le sue novità sono veramente pratiche e, come se non bastasse, include misure di sicurezza per le minacce informatiche (anche se non siamo mai esenti dai rischi).

Pertanto, se soddisfi questo o uno qualsiasi dei motivi per cui vuoi farlo, discuteremo i requisiti, come farlo e tutto ciò che devi sapere durante l'intero processo di installazione... e dopo!

Requisiti di sistema

Microsoft stabilisce una serie di requisiti di base per l'installazione Nessun problema. Requisiti a livello hardware che garantiranno il corretto funzionamento del sistema dopo la sua installazione. Se la nostra attrezzatura non li rispetta, è molto probabile che non godremo di un'esperienza ottimale, quindi dovremo pensare di aggiornare l'attrezzatura o acquistarne una nuova.

  • Processore

Processore o sistema su chip (SoC) compatibile da 1 GHz o più veloce. Il processore è il cervello del computer ed è responsabile dell'esecuzione di tutte le operazioni necessarie per eseguire il sistema operativo e le applicazioni. È richiesto un processore con una velocità minima di 1 GHz, che è piuttosto bassa rispetto ai processori moderni. Tuttavia, è importante che il processore supporti le funzionalità PAE, NX e SSE2.

PAE (Physical Address Extension) è una funzionalità che consente ai processori a 32 bit di accedere a più di 4 GB di RAM. Ciò significa che se hai un PC con processore a 32 bit, ma con la funzionalità PAE, potrai installare Windows 10 e utilizzare più di 4 GB di RAM. Da parte sua, NX (No Execute) è una funzione di sicurezza che aiuta a prevenire l'esecuzione di codice dannoso nella memoria di sistema. Se il tuo processore non supporta questa funzione, potresti non essere in grado di installarla. Quanto a SSE2 (Streaming SIMD Extensions 2), è un'estensione del set di istruzioni del processore che consente calcoli matematici e in virgola mobile più efficienti. La maggior parte dei processori moderni supporta questa funzionalità, ma è importante assicurarsi che il proprio processore la supporti per l'installazione.

  • RAM

La memoria RAM è lo spazio di archiviazione temporaneo utilizzato dal sistema operativo e dalle applicazioni per eseguire le proprie operazioni. Windows 10 richiede almeno 1 GB di RAM per la versione a 32 bit e 2 GB per la versione a 64 bit. Se il tuo computer ha meno RAM del necessario, potrebbe funzionare lentamente e riscontrare problemi di prestazioni.

  • Spazio su disco rigido

 16 GB per un sistema operativo a 32 bit o 32 GB per un sistema operativo a 64 bit. Lo spazio su disco rigido è la memoria permanente utilizzata dal computer per contenere il sistema operativo, le applicazioni, i file e i dati. Sono richiesti almeno 16 GB di spazio su disco rigido per la versione a 32 bit e 20 GB per la versione a 64 bit. È importante tenere presente che questi sono i requisiti minimi e che è consigliabile avere più spazio disponibile per poter installare aggiornamenti e nuove applicazioni in futuro.

  • Scheda grafica

La scheda grafica è il componente incaricato di visualizzare l'immagine sullo schermo del computer. La scheda grafica deve supportare DirectX 9 o versioni successive e disporre di un driver WDDM 1.0 o versioni successive. Ciò garantisce che la scheda grafica possa visualizzare correttamente la grafica e gli effetti visivi.

  • Schermo

Il display è il dispositivo di output del tuo computer e ti consente di vedere il sistema operativo, le applicazioni e i file sullo schermo. Lo schermo deve avere una risoluzione minima di 800 x 600 pixel. Questa è una risoluzione piuttosto bassa, quindi la maggior parte dei display moderni soddisferà probabilmente questo requisito. È importante notare che la risoluzione dello schermo influisce sulla chiarezza e sulla leggibilità del contenuto visualizzato, quindi si consiglia di averne uno con una risoluzione più alta per una migliore esperienza utente.

  • Connessione a Internet

Come puoi già immaginare, avrai bisogno che il tuo computer sia connesso a Internet. Essere connessi alla rete sarà necessario quando si eseguono i molti aggiornamenti distribuiti al sistema operativo e che, in un gran numero di casi, sono essenziali. Avrai anche bisogno della connessione per poter scaricare strumenti o componenti aggiuntivi relativi alla piattaforma Microsoft. E, non meno importante, è essenziale disporre di Internet quando si esegue la configurazione iniziale, sia nella modalità di configurazione rapida che nell'esperienza utente OOBE. In ogni caso, di solito non ci sono problemi ad avere una connessione non troppo veloce, semplicemente i download impiegheranno più o meno a seconda di ciò.

Tipi di licenza disponibili

Microsoft attualmente non vende più licenze, dal momento che l'azienda ha fatto il salto alla versione successiva della piattaforma. Tuttavia, è importante conoscere i tipi di licenze esistenti e il prezzo che avevano all'epoca, poiché le licenze di terze parti continuano ad essere commercializzate.

  • Casa È il più basilare, quello utilizzato da un gran numero di utenti perché permette di accedere alle funzioni più importanti del sistema operativo al prezzo più basso. Pertanto, è sicuramente l'opzione che ti interessa di più. Il suo prezzo è 145 euro.
  • Pro è una versione leggermente più completa perché ha più opzioni e funzionalità come Remote Desktop, Windows Information Protection, BitLocker e un set di strumenti pensati per l'uso aziendale, anche se il prezzo è più alto. È pensato per gli utenti che dispongono di apparecchiature più potenti e cercano maggiori capacità di lavoro, per coloro che utilizzano frequentemente il computer. Il prezzo è di una licenza per PC o Mac 259 euro.
  • Pro per workstation. Questo è senza dubbio progettato per il mercato professionale, poiché migliora le funzioni delle altre versioni offrendo maggiore sicurezza, stabilità e volume di dati, tra gli altri vantaggi. È un'alternativa per le piccole imprese. Puoi comprarlo per 439 euro.

Insieme a queste licenze di disponibilità ci sono anche versioni del sistema operativo per le organizzazioni. È possibile che tu sia venuto a trovare una di queste edizioni al lavoro o nel tuo centro studi, con una certa popolarità tra la comunità degli appassionati del sistema operativo Microsoft. Queste versioni sono le seguenti:

  • Istruzione: una versione progettata per il settore educativo, insegnanti, studenti e altri professionisti correlati. Inizialmente non aveva Cortana, ma nel tempo è stato aggiunto. Una delle sue particolarità è che non ha suggerimenti o i tipici suggerimenti e trucchi che vengono dati nell'esperienza di utilizzo del sistema.
  • Pro Education: Derivata dalla precedente, l'edizione pensata per il suo utilizzo in università, college e altri enti accademici. Incorpora più strumenti di gestione che aiutano Windows a migliorare le prestazioni di questi centri.
  • Impresa: pensato per le aziende, con alti livelli di sicurezza, un sistema di personalizzazione molto flessibile e la possibilità di gestire facilmente i dispositivi. È destinato all'uso da parte di professionisti nei reparti IT che personalizzeranno quindi le impostazioni di sistema per l'utilizzo da parte dei dipendenti dell'azienda.
  • Impresa LTSC: un tipo di versione per uso a lungo termine, da qui l'uso dell'acronimo Long-Term Servicing Channel. In questo caso non vengono applicati aggiornamenti annuali, ma i periodi di aggiornamento sono più lunghi, tra 2 e 3 anni.

Altre edizioni curiose, anche se meno diffuse, sono la Holographic, che Microsoft ha personalizzato per l'utilizzo con la tecnologia HoloLens, e la versione IoT Enterprise, pensata per dispositivi Internet of Things a basso costo.

Sebbene Windows 10 non sia più venduto nel negozio online di Microsoft, sì, è disponibile in altri negozi e venditori. Ciò rende più facile avere diverse opzioni da valutare quando si considerano le possibilità di risparmiare denaro nell'acquisizione della licenza. Certo, fallo su pagine attendibili e non fidarti di servizi che non conosci, soprattutto quelli che non sono siti sicuri o ti danno una cattiva impressione. Puoi acquistare su Amazon, Fnac e altre pagine che hanno una buona reputazione. Diffidate dai siti web che lo propongono a prezzi troppo bassi, tipo da 10 a 20 euro, perché potreste avere problemi con esso.

D'altra parte, se hai acquistato il tuo computer con Windows 10, potresti già avere la licenza ufficialeQuindi non dovrai acquistarlo di nuovo. In caso di domande, verificare con il proprio fornitore di servizi. Se il tuo computer è arrivato senza sistema operativo, dovrai necessariamente acquistare il programma per poterlo installare sul tuo PC.

Installazione

Esistono diversi metodi con cui è possibile installare il sistema operativo sul computer, nonché passaggi che è necessario tenere in considerazione anche prima, durante e dopo l'installazione. Il processo non è così complicato come potresti pensare, ma richiede che tu presti molta attenzione a tutto ciò che stai facendo. Tuttavia, cercheremo di spiegartelo in modo semplice in modo che tu non abbia dubbi.

Crea USB o DVD per la tua installazione

Una delle cose che puoi fare per installarlo sul tuo computer è creare un usb o un dvd. Pertanto, ti diremo quali passaggi devi seguire per creare il file che utilizzerai durante l'installazione del sistema operativo sul tuo PC in questo modo.

È possibile utilizzare diversi supporti di installazione, come una chiavetta USB o un DVD. Da loro, possiamo eseguire un'installazione pulita del sistema o una sua reinstallazione.

Per questo, avremo bisogno di:

  • Un computer con connessione internet stabile.
  • Un'unità Chiavetta USB o un DVD.
  • Un codice Product Key, sebbene non sia richiesto per le licenze digitali.

Nel caso di che vogliamo utilizzare una memoria USB, dobbiamo avere un'unità che abbia almeno 8 GB di spazio disponibile. Se invece quello che vogliamo fare è creare un DVD di installazione, allora abbiamo bisogno di un disco vuoto e di un masterizzatore DVD sul computer.

In ogni caso, la prima cosa che faremo è scaricare il Media Creation Tool, dal sito Web di Microsoft. Una volta scaricato, ecco cosa devi fare:

  • Eseguiamo il file scaricato Strumento per la creazione di contenuti multimediali.
  • Accettiamo i termini.
  • Abbiamo scelto l'opzione Crea un supporto di installazione.

  • Selezioniamo il file versione Windows 10.
  • Quando viene chiesto il mezzo da utilizzare, scegliamo chiavetta USB se quello che vogliamo è creare un'installazione USB o File ISO se quello che faremo è creare un DVD.

  • Se scegliamo USB, colleghiamo la memoria alla nostra attrezzatura, aspettiamo che lo strumento la riconosca o clicchiamo su Aggiorna elenco unità. Seguiamo i passaggi richiesti dallo strumento e terminiamo il processo.
  • Se scegliamo DVD, dovremo scegliere il percorso in cui vogliamo salvare l'immagine ISO e terminare il processo.

Nel caso del Chiavetta USB, avremo pronto il supporto di installazione, quindi l'unica cosa che resta da fare è configurare il nostro PC per l'avvio direttamente dall'unità di memoria.

Se, al contrario, abbiamo creato a File ISO, la prossima cosa da fare è masterizzare il file immagine di sistema sul DVD usando un programma come IMGBurn, Nero o Ashampoo Burning Studio. Infine, impostiamo il computer in modo che si avvii dall'unità DVD ed eseguiamo l'installazione.

D'altra parte, da un file ISO possiamo anche creare una USB di installazione. Per questo dovremo utilizzare uno strumento come Rufus, un software appositamente progettato per creare supporti avviabili. In questo caso, i passi da seguire saranno:

  • Scarichiamo e installiamo il programma 
  • Eseguiamo il programma sul nostro desktop.
  • Scegliamo dal campo il sistema operativo che vogliamo utilizzare Scelta dello stivale. Nel menu a discesa che viene mostrato proprio accanto ad esso, scegliamo l'opzione Scarico.
  • Successivamente, ci verrà mostrata una piccola finestra in cui possiamo scegliere il file versione esatta del sistema operativo.
  • Inizierà il download del file immagine con il sistema scelto.
  • Una volta terminato, possiamo creare l'USB avviabile con detto file.

Configurazione per l'avvio da USB o DVD

Una volta creato correttamente il nostro supporto di installazione, che si tratti di una memoria USB o di un DVD, la prossima cosa che dobbiamo fare è cambiare l'ordine di avvio del computer su cui installeremo Windows 10. Per fare ciò, quello che abbiamo da fare è accedere alla configurazione del BIOS e impostare il supporto di avvio corrispondente. Per questo:

  • Riavviamo o accendiamo l'apparecchiatura.
  • Premiamo il tasto F2, F8 o Elimina a seconda dell'apparecchiatura per entrare nella configurazione del BIOS. (Possiamo anche consultare il manuale della nostra scheda).
  • Se non conosciamo la chiave di accesso o la preferiamo, è anche possibile fare quanto segue:
    • Apriamo la pagina di configurazione e passiamo all'opzione Aggiornamento e sicurezza > Ripristino > Avvio avanzato e fare clic su Riavvia ora.
    • Nel menu successivo, selezioniamo Risoluzione dei problemi > Opzioni avanzate > Impostazioni firmware UEFI.

  • Una volta all'interno del BIOS o UEFI, nella scheda stivale Qui è dove troveremo l'opzione che ci consente di stabilire l'ordine di avvio del computer. Lì possiamo scegliere tra CD, DVD, unità USB, ecc.

  • Selezioniamo l'opzione corrispondente (USB o DVD).
  • Clicca su Salva ed esci.

Fatto ciò, al prossimo avvio del sistema, l'avvio verrà eseguito dall'unità selezionata e possiamo avviare il processo per installare il sistema operativo.

Come installare Windows 10 passo dopo passo

Indipendentemente dal fatto che installiamo dal DVD di Windows 10 stesso o da un supporto creato da noi stessi, una volta avviata la procedura guidata di installazione, questi sono tutti i passaggi da seguire:

Il primo di tutto sarà scegli la lingua che installeremo, così come la lingua, il formato dell'ora, la valuta e quello della tastiera o del metodo di immissione. Fare clic su Avanti e verrà visualizzato il pulsante Installa ora.

Fare clic su questo pulsante e nel passaggio successivo è dove ci verrà chiesto di inserire la chiave di licenza. Se non ce l'abbiamo o vogliamo farlo in un secondo momento, basta cliccare su Non ho i codici prodotto e andremo al passaggio successivo.

Adesso è quando dobbiamo scegliere la versione del sistema che vogliamo installare. Se disponiamo di una licenza, dobbiamo scegliere la versione con cui corrisponde. Altrimenti, la solita cosa è selezionare la versione Home e fare clic su Avanti.

Come possiamo vedere, è possibile scegliere tra Finestre 10 Casa, Windows 10 Education e Windows 10 Pro e le corrispondenti versioni N. Windows 10 Home è la versione più semplice ed economica se stiamo per acquistare una licenza, ma la verità è che ha tutte le caratteristiche comuni del sistema. L'unica cosa che dobbiamo tenere in considerazione è che offre alcune limitazioni quando si acquistano licenze OEM o Retail e che la memoria RAM massima è 4G a 32 bit e 128 GB a 64 bit.

A sua volta, la edizione professionale È progettato per gli utenti che cercano qualcosa di più. Include tutto nell'edizione Home, ma consente di acquistare licenze a volume e la RAM massima per 64 bit è di 512 GB. Ma, inoltre, la versione Pro ha anche Hyper-V, BitLocker ed EFS o la possibilità di utilizzare Desktop remoto come client e server, oltre ad altre funzionalità focalizzate sull'ambiente aziendale.

Come suggerisce il nome, 10 Istruzione di Windows È la versione del sistema incentrata sull'istruzione, o meglio sulle scuole. Le licenze sono distribuite a volume, quindi non possono essere acquistate singolarmente e, inoltre, dispone di una serie di strumenti appositamente progettati per questo ambiente.

Tutte queste edizioni hanno il loro particolare Versione "N"., il che significa che non hanno alcun lettore multimediale installato per impostazione predefinita.

Successivamente, dovremo accettare i termini della licenza e utilizzo del sistema e cliccare nuovamente su Avanti in modo che si apra una nuova finestra in cui ci verrà chiesto che tipo di installazione vogliamo fare.

In questo caso, selezioneremo la seconda opzione, Personalizzata, poiché ci consentirà di scegliere la partizione del disco in cui vogliamo installare. Inoltre, in questo preciso momento possiamo creare o configurare lo spazio in cui vogliamo eseguire l'installazione, se necessario. In caso contrario, la procedura guidata utilizzerà lo spazio necessario per impostazione predefinita e creerà la partizione di ripristino corrispondente.

Premendo seguente, vedremo come inizierà il processo di installazione, quale potrebbero essere necessari alcuni minuti. Una volta terminato, si aprirà la procedura guidata di configurazione, che ci guiderà attraverso la configurazione iniziale del sistema.

All'inizio dovremo scegliere nostra regione, in questo caso la Spagna. Successivamente, ci verrà chiesto di scegliere il layout di tastiera appropriato e, una volta fatto ciò, dovremo inserire la nostra e-mail, telefono o account Skype per accedere con Microsoft, nonché la password di accesso.

Nel passaggio successivo, la procedura guidata di configurazione ci darà la possibilità di creare un PIN, che ci consentirà di accedere in modo rapido e sicuro. Se vogliamo crearlo, basta fare clic sul pulsante Crea PIN e impostare il codice desiderato.

installa Windows 10installa Windows 10

La prossima cosa che l'assistente ci chiederà è se vogliamo attiva la cronologia delle attività di sistema. In questo modo potremo continuare con quello che stavamo facendo sul nostro PC anche dopo aver cambiato dispositivo.

installa Windows 10

Ora ci verrà chiesto di farlo inseriamo il nostro numero di cellulare per l'accesso istantaneo a foto, messaggi di testo, notifiche e altro ancora. Insomma, se vogliamo attivare la sincronizzazione tra il nostro cellulare e Windows 10, con cui possiamo anche inviare pagine web dal cellulare al PC. Possiamo attivarlo in quel momento o andare al passaggio successivo.

installa Windows 10

In questo momento è quando saremo informati della possibilità di fare copie di backup dei nostri file con il sistema di archiviazione cloud di Microsoft, OneDrive e quello che possiamo utilizzare completamente integrato nel sistema durante l'installazione di Windows 10.

installa Windows 10

Nella fase successiva, possiamo attivare Microsoft Office se disponiamo di un codice Product Key o otteniamo maggiori informazioni con la prova gratuita della suite dell'azienda.

installa Windows 10

Nei passi successivi saremo in grado abilitare la guida dell'assistente Cortana, indicare se vogliamo che Microsoft e le applicazioni delle nostre apparecchiature siano in grado di utilizzare la nostra posizione, attivare l'uso della funzione Trova il mio dispositivo, configurare i dati che vogliamo che il sistema operativo raccolga su di noi e poterli inviare a Microsoft server. Scegli le impostazioni per migliorare l'input penna e la digitazione o per consentire a Microsoft di ottenere esperienze personalizzate dai dati di diagnostica.

installa Windows 10installa Windows 10

Alla fine, apparirà una schermata che lo indica non dovremmo disconnettere il nostro PC, poiché il sistema viene configurato in base a tutto ciò che abbiamo appena indicato e che il processo finale può richiedere diversi minuti. Dopodiché, la prossima cosa che vedremo dopo pochi minuti sarà il nostro desktop e avremo terminato l'installazione.

installa Windows 10

Aggiornamento da Windows XP, 7 o 8.1

Se siamo utenti di Windows 7 o 8.1, abbiamo ancora tempo per aggiornare con l'ultima versione del sistema senza dover installare Windows 10 da zero. In questa occasione, dovremo utilizzare nuovamente lo strumento Strumento di creazione di media cui abbiamo già accennato sopra. La prima cosa è sapere se l'hardware del nostro PC è compatibile con la versione a cui vogliamo aggiornare.

Forse abbiamo l'attrezzatura da un po' di tempo, quindi è probabile che non sappiamo esattamente quale hardware abbia. In tal caso, possiamo eseguire il comando dXDiag dalla finestra Esegui di Windows e il sistema stesso ci mostrerà i dettagli dell'hardware che abbiamo installato. Ora non ci resta che verificare se soddisfano i requisiti minimi richiesti da Microsoft per installare queste versioni più recenti del sistema.

Se siamo fortunati e soddisfiamo i requisiti hardware minimi, la prossima cosa da fare è eseguire a backup di tutti i dati salvati sul computer, cosa che oggi è possibile fare nel processo di aggiornamento, ma in XP prima non era possibile. In questo modo, dovremo eseguire un'installazione pulita di Windows 10 sul computer.

Per fare una copia di backup dei nostri dati, si consiglia, prima di tutto, di eliminare tutti i file spazzatura o le applicazioni che non abbiamo utilizzato in precedenza. Qualcosa che possiamo fare manualmente o con l'aiuto di uno strumento come CCleaner, Per esempio. Ai tempi della versione 7 esisteva uno strumento molto pratico noto come Windows Easy Transfer che permetteva di copiare file ed effettuare un trasferimento a questa versione del sistema operativo tra due computer. Tuttavia, con Windows 10 questa utilità è scomparsa.

In ogni caso, Microsoft, consapevole delle richieste degli utenti offrire qualcosa di simile, ha collaborato con l'azienda Programma PCmover Express al fine di garantire che i trasferimenti che lo utilizzano offrano il massimo livello di efficienza. Per usarlo, procedi nel seguente modo:

  • Collega entrambi i computer alla stessa rete Wi-Fi o alla stessa connessione via cavo
  • Apri PCmover Express sul vecchio computer che non utilizzerai più
  • Seleziona ciò che stai per spostare, come file, applicazioni, cartelle e altri elementi
  • Configura le opzioni di trasferimento e fai clic su Fatto

Ciò avvierà il trasferimento e Dovrà aspettare fino a quando non sarai informato sul computer del suo completamento. Dopodiché è consigliabile riavviare e poi attivare tutti i soliti programmi che non si hanno attivi, come ad esempio l'antivirus.

Completamento dell'installazione di Windows

Una volta installato il sistema, ce ne sono alcuni passaggi extra cosa dovresti fare per garantire sia la sicurezza che la stabilità del tuo computer.

Il sistema operativo di Microsoft si è evoluto molto in termini di gestione dei driver. Il sistema può essere installato senza caricare effettivamente i nostri driver specifici. Una volta installato, il sistema può caricare i driver necessari tramite Windows Update.

Tuttavia, non è consigliabile lasciare che il tuo computer esegua automaticamente questo processo. A volte i repository che il programma Microsoft utilizza per trovare i driver sono obsoleti o non hanno la migliore versione possibile. Questo si traduce in una squadra che può avere problemi di stabilità (schermo bloccato, riagganciare...), problemi con la velocità della porta USB e altri problemi simili.

Prima di tutto è installare il driver del chipset. Questo è responsabile di processi molto importanti, come la gestione dell'energia e i cicli di accensione, sospensione e spegnimento. Puoi trovarlo facilmente sui siti Web Intel o AMD a seconda del sistema che hai, ma l'ideale è andare su sito ufficiale della tua scheda madre (o alla pagina delle specifiche del tuo laptop). Una volta installato il driver del chipset, dovresti installare anche i driver USB e anche i driver audio.

D'altra parte, se il tuo computer ha un file scheda grafica dedicata, è inoltre necessario accedere al sito Web del produttore (Nvidia o AMD) e installare il driver corrispondente.

aggiornamento di Windows

Una volta installato tutto, l'ultimo passo che devi compiere è andare a Windows Update e forzare un aggiornamento del sistema per completare la configurazione del computer.

Impostazioni predefinite da rivedere

Questa versione del sistema operativo di Microsoft è stata caricata con una serie di nuove modifiche per offrire agli utenti una maggiore personalizzazione. Tra tutti, sicuramente ce ne sono molti che non cambieremo mai, tuttavia ce ne sono altri che dovrebbero essere rivisti non appena l'installazione del sistema sarà completata.

Ci riferiamo, soprattutto, a quelli che possono permetterci una migliore esperienza nell'uso del sistema o che hanno a che fare con la privacy, la sicurezza o la raccolta di dati da parte di Microsoft. Tra alcune delle attività o impostazioni da rivedere non appena si installa, evidenziamo:

  • Rimuovi bloatware: bloatware è costituito da tutte quelle applicazioni che vengono preinstallate di default con il sistema operativo Microsoft e che, nella maggior parte dei casi, non utilizzeremo mai. Pertanto, se non vogliamo che occupino spazio sul computer, è meglio disinstallarli prima. Per fare ciò, andiamo alla pagina Impostazioni> Applicazioni e funzionalità e nell'elenco che appare disinstalleremo tutto ciò che non vogliamo avere sul computer.
  • Disattiva Cortana: l'assistente virtuale Cortana è un'altra delle novità con cui è arrivato. Sebbene la verità sia che le tue opzioni sono molte, la maggior parte degli utenti non usa affatto l'assistente. Inoltre, è già noto a tutti i problemi che ha avuto con la privacy. Pertanto, per molti utenti è meglio disabilitarlo completamente.
  • Disabilita la telemetria: la telemetria è responsabile del monitoraggio dell'utilizzo del sistema e dell'invio di determinati dati e informazioni ai server Microsoft. Se vogliamo disattivare questa funzione, apriamo la pagina Impostazioni ed entriamo nell'opzione Privacy. All'interno della scheda Generale, esaminiamo tutte le autorizzazioni che stiamo dando al sistema per configurarle a nostro piacimento. Dobbiamo fare lo stesso nell'opzione Posizione e nelle sezioni Fotocamera, Microfono, Input scritto a mano e personalizzazione della scrittura, Informazioni sull'account, Contatti, Messaggi, ecc.
  • Cambia le app predefinite: Come previsto, l'utilizzo delle applicazioni Microsoft è configurato per impostazione predefinita. Pertanto, quando apriamo un sito Web, si aprirà in Microsoft Edge, mentre se apriamo una foto, lo farà con Foto di Windows 10, ad esempio. Tuttavia, potremmo avere le nostre app preferite. Dalla pagina Impostazioni> Applicazioni> Applicazioni predefinite, possiamo modificare queste applicazioni e scegliere quelle che vogliamo una volta installate sul dispositivo.
  • Disabilita il sistema di ottimizzazione della consegna degli aggiornamenti: è un'altra delle funzionalità che ha rilasciato e ciò che fa è semplificare l'aggiornamento del sistema su altri computer sulla nostra rete locale o anche tramite Internet tramite scambio P2P. Per disattivare questa opzione, apriamo la pagina di configurazione> Aggiornamento e sicurezza> Windows Update, entriamo nelle opzioni avanzate e quindi facciamo clic su Ottimizzazione consegna. Infine, per disattivare il servizio, cliccare su Attivato in modo che la configurazione cambi in Disattivato.
  • Controlla l'orario di attività: Essere sorpresi nel bel mezzo di un lavoro dagli aggiornamenti di sistema è sempre un lavoro ingrato. Fortunatamente, in Windows 10 possiamo regolare ciò che è noto come Active Hours, che ci consente di indicare le ore in cui stiamo lavorando sul nostro computer in modo che gli aggiornamenti automatici non ci disturbino durante quel periodo di tempo.
  • Attiva il ripristino del sistema: anche se se abbiamo appena installato tutto sarà perfetto, la verità è che è meglio attivare e configurare il ripristino di Windows 10. Lo faremo, nel caso in cui a un certo punto, in seguito, ci trovassimo a dover tornare a una certa configurazione in cui tutto funzionava bene dopo che ci siamo imbattuti in qualche bug. Per fare ciò, andiamo alla pagina Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza e all'interno della sezione Backup configuriamo l'apparecchiatura in modo che vengano creati punti di ripristino del sistema e che possiamo utilizzarli in qualsiasi momento.
  • Disabilita il comportamento UAC: Il funzionamento di UAC può essere in qualche modo fastidioso o aggressivo per gli utenti a causa dell'elevato numero di notifiche che visualizza. Pertanto, se vuoi evitare notifiche continue, non ti resta che modificare questa opzione e limitarla (o disattivarla completamente se preferisci).
  • accelerare lo spegnimento: Il sistema dispone di una funzionalità che arresta l'arresto quando ci sono applicazioni o programmi in esecuzione. Pertanto, dovresti prima salvare tutte le modifiche, chiudere i programmi aperti e infine spegnere il computer. È possibile modificare questo comportamento e velocizzare l'arresto del sistema (sebbene i rischi di perdere le modifiche siano maggiori).

Per godere appieno del sistema operativo Microsoft sul tuo nuovo computer, è importante rivedere tutti questi aspetti e seguire correttamente i passaggi. Ciò ti aiuterà a sapere come correggere eventuali errori che incontri. Sarà anche utile se devi cambiare il sistema operativo sul tuo computer attuale.

Possibili problemi

Come è già successo con qualsiasi altra versione della piattaforma Microsoft, potresti incorrere in anomalie o problemi nel processo. Dopotutto, ci sono molti aspetti da rivedere e cose che possono andare male o andare male a un certo punto. Tuttavia, tutto ha una soluzione. Successivamente, parliamo dei problemi più comuni e ti diamo anche consigli in modo che tu possa superarli.

Prima dell'installazione

Se soddisfiamo i requisiti stabiliti da Microsoft per l'installazione sul nostro computer, non dovremmo incontrare problemi per la tua installazione Tuttavia, ci sono alcuni dettagli che dobbiamo tenere in considerazione poiché possono essere un impedimento per procedere con l'installazione del sistema. Questi sono alcuni degli errori più frequenti all'avvio dell'installazione di Windows 10:

  • Spazio insufficiente: per aggiornare o installare Windows 10, è necessario spazio su disco rigido sufficiente per l'installazione. In caso contrario, troveremo un errore all'avvio del processo. La cosa normale è che c'è spazio, ma se così non fosse, dobbiamo liberarlo o prendere in considerazione l'acquisto di un nuovo disco rigido con maggiore capacità.
  • hardware esterno: Per evitare problemi, se disponiamo di dispositivi hardware collegati al nostro computer, come cuffie, stampanti, scanner, altoparlanti, unità USB o dischi rigidi esterni, è meglio scollegarli, prima di tutto. Se stiamo utilizzando un laptop collegato a una docking station, dovremo sganciarlo.
  • antivirus: Si consiglia di disinstallare qualsiasi software antivirus che abbiamo sul computer e non è di Microsoft, poiché a volte può causare problemi o conflitti durante l'aggiornamento o l'installazione di Windows 10. Al termine dell'installazione, è possibile reinstallarlo.
  • Applicazioni obsolete o che non utilizziamo: Qualsiasi software obsoleto che abbiamo sul computer può causare problemi durante l'aggiornamento o l'installazione. Pertanto, è consigliabile rimuovere tutte quelle vecchie applicazioni o quelle che non utilizziamo più, evitando così eventuali battute d'arresto durante il processo. Inoltre, si consiglia ugualmente di aggiornare le applicazioni che utilizziamo regolarmente per avere una maggiore sicurezza.

Dopo l'installazione

La verità è che una delle cose che insegue da più tempo il sistema operativo Microsoft è il errori o problemi con cui possiamo trovare dopo un aggiornamento.

Tanto che, da Redmond, ne sono cresciuti parecchi Strumenti per la risoluzione dei problemi di Windows 10. Problemi che hanno a che fare con la connessione Internet, le stampanti collegate ai nostri computer, riproduzione audio, Windows Update stesso, problemi di rete, con le applicazioni Microsoft Store, Bluetooth, servizio di ricerca, cartelle condivise, energia, audio, riproduzione video, tastiera, compatibilità del microfono o del programma, tra gli altri aspetti.

errori durante l'installazione di windows 10

Così, quando abbiamo un problema di questo tipo, potremo utilizzare queste utilità per cercare di risolvere tali problemi in modo automatico e totalmente trasparente per gli utenti.

Per fare ciò, dobbiamo aprire la pagina Impostazioni di Windows 10 e navigare fino all'opzione Aggiornamento e sicurezza > Risoluzione dei problemi. Una volta lì, troveremo tutti gli strumenti per la risoluzione dei problemi relativi alle funzionalità sopra menzionate. Tutto quello che dobbiamo fare è avviare il risolutore e attendere che venga eseguito per vedere se è stato in grado di risolvere il problema automaticamente.

Durante l'installazione o l'aggiornamento

Errori che iniziano con 0xC1900101 di solito sono alcuni degli errori più frequenti durante l'installazione. Problemi che di solito hanno a che fare con errori del driver, come quelli mostrati di seguito:

  • 0xC1900101 - 0x2000c
  • 0xC1900101 - 0x20017
  • 0xC1900101 - 0x30018
  • 0xC1900101 - 0x3000D
  • 0xC1900101 - 0x4000D
  • 0xC1900101 - 0x40017

Di fronte a uno qualsiasi di questi codici di errore, ecco cosa possiamo fare per provare a risolverli:

  1. Verifica di avere abbastanza spazio libero su disco
  2. Esegui Windows Update più volte nel caso in cui ci sia un aggiornamento in attesa di installazione
  3. Controlla i driver di terze parti e scarica gli aggiornamenti disponibili
  4. Disconnetti l'hardware aggiuntivo che abbiamo
  5. Verificare la presenza di eventuali errori in Gestione dispositivi
  6. Disinstalla o disabilita il nostro antivirus se non è di Microsoft
  7. Riparare eventuali errori del disco rigido (eseguendo chkdsk /f C: dal CMD)
  8. Esegui un riavvio pulito
  9. Ripristina e ripara i file di sistema (run DISM.exe / Online / Cleanup-image / Restorehealth dal CMD)

Durante l'installazione possono comparire anche altri errori, forse meno comuni dei precedenti, ma si sono verificati in diversi casi, quindi vale la pena conoscerli.

  • 0x80073712: Questo errore indica che esiste un file che Windows deve attualmente installare ed è danneggiato o non dove dovrebbe essere.
  • 0x80070070: Questo codice di errore indica che non disponiamo di spazio sufficiente sul disco rigido per installare la nuova versione. Dobbiamo assicurarci di avere almeno tra 20 e 30 GB liberi da installare.
  • 0x80300024: Questo messaggio di errore indica che il disco rigido, la partizione o il volume di destinazione in cui si desidera installare il sistema operativo non supporta un'operazione del disco specificata dalla procedura guidata.
  • 0x80200056: Se viene visualizzato questo errore, è perché sei stato disconnesso durante il processo di installazione o il computer è stato riavviato e quindi l'aggiornamento può continuare. Windows proverà automaticamente a scaricare e installare nuovamente questa versione del sistema, ma dobbiamo assicurarci che il computer sia collegato alla corrente e non si spenga di nuovo.
  • 0x800F0922: non è possibile accedere ai server Microsoft per l'installazione. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che stiamo utilizzando un proxy o una VPN e ci siamo dimenticati di disconnetterlo, cosa che accade più di quanto pensi. Potrebbe anche significare che non abbiamo spazio sufficiente nella partizione riservata al sistema per installare l'aggiornamento.
  • 0x800F0923: indica che un software o un driver sul nostro computer, o qualche altro tipo di software, non è compatibile con la versione di Windows che vogliamo installare. Dobbiamo indagare da soli chi è responsabile per eliminarlo ed essere in grado di continuare.
  • 0xC1900200 – 0x20008 / 0xC1900202 – 0x20008: in entrambi i casi l'errore indica la stessa cosa e non è altro che il computer su cui intendiamo installare non soddisfa i requisiti minimi che gli devono essere richiesti e che, quindi, finché non lo espandiamo, o nella memoria RAM o nella memoria , non saremo in grado di installare la versione che volevamo. Non c'è niente che possiamo fare al riguardo, se non aggiornare l'hardware del nostro computer per soddisfare questi requisiti minimi.

Opzioni di ripristino contro possibili guasti

D'altra parte, e nel caso in cui abbiamo già installato Windows 10, ma iniziare ad andare male, non dobbiamo eseguire tutto il processo precedente per iniziare l'installazione da zero, ma possiamo utilizzare le opzioni di ripristino per ripristinare il PC e lasciarlo fresco dal negozio.

Questo è un metodo molto utile quando abbiamo installato nuovi aggiornamenti o alcuni driver o applicazioni sul nostro computer. La piattaforma operativa può trovare un difetto su di essi o durante l'installazione ed è necessario tornare a una versione stabile del sistema.

Parliamo di un punto di ripristino come a di riserva del sistema operativo che esegue quando viene installato qualcosa di nuovo, come aggiornamenti o applicazioni. Questi i creare finestre automaticamente se l'opzione di protezione del sistema è attiva. Oppure possono essere eseguiti anche manualmente.

Le opzioni di ripristino disponibili ci consentono di ripristinare il sistema operativo al suo valori di origine. Questo può essere fatto conservando i nostri dati o cancellandoli completamente dal sistema. Per accedere a queste opzioni, ciò che dobbiamo fare è seguire questi passaggi:

  • Apri il menu di Configurazione.
  • Vai alla sezione Aggiornamento e sicurezza.
  • In esso, fai clic sull'opzione recuperación. E qui vedremo la sezione Ripristina questo PC.
Con questo strumento puoi aggiornare Windows 10 all'ultima versione: http://www.mediafire.com/file/pewsk1f8e8yypsv/windows10upgrade9252.exe
WhatsApp: 0034677285503
La ringrazio molto,
Squadra di Microespana.com

Prodotti correlati a Finestre 10 Pro

Non avresti lasciato il carrello in quel modo, vero?

Inserisci i tuoi dati qui sotto per salvare il carrello per dopo. E chissà, magari ti invieremo anche un simpatico codice sconto :)

0
    0
    Su Carrito
    Il tuo carrello è vuotoTorna al negozio